BANDO PER LA VALORIZZAZIONE DELLA DESTINAZIONE TURISTICA INTEGRATA ANNO 2024


BANDO PER LA VALORIZZAZIONE DELLA DESTINAZIONE TURISTICA INTEGRATA ANNO 2024

 

La Camera di Commercio dell’Umbria, nell’ambito delle attività di promozione e valorizzazione del turismo svolte in sinergia con la Regione Umbria, prevede la concessione di contributi a favore delle imprese, volti ad incentivare azioni che potenzialmente abbiano un impatto diretto sullo sviluppo della competitività delle imprese del settore.

 

Beneficiari

  • le imprese con sede legale e/o unità operativa nella regione Umbria, che rientrino nella definizione di micro, piccole e medie imprese di cui alla Raccomandazione della Commissione 2003/361/CE del 6 maggio 2003, pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale dell’Unione Europea serie L124 del 20.05.2003;
  • le “imprese turistiche” ovvero che svolgono un’attività classificata con i codici ATECO 2007 di cui alla divisione:

• 55 e tutti i sottodigit - Alberghi e strutture simili;

• 56 e tutti i sottodigit - Attività dei servizi di ristorazione

• 79 e tutti i sottodigit - Attività dei servizi delle agenzie di viaggio, dei tour operator e servizi di prenotazione e attività connesse. Per questa tipologia di attività, potranno essere ammessi a contributo solo gli interventi finalizzati ad incrementare i flussi di incoming verso il territorio regionale

• 77.21 - Noleggio di attrezzature sportive e ricreative

  • avere sede legale o unità locale iscritte al Registro delle Imprese della Camera di Commercio dell’Umbria;
  • essere attive e in regola con l’iscrizione al Registro delle Imprese;
  • essere in regola con il pagamento del diritto annuale;
  • aver aderito al Cassetto Digitale dell’Imprenditore attraverso la piattaforma on line www.impresa.italia.it;
  • aver fatto domanda oppure aver ottenuto marchio ombrello “Cuore verde d’Italia”;
  • non avere forniture in essere con la Camera di Commercio dell’Umbria ai sensi dell’articolo 4, comma 6 del D.L. 06.07.2012, n. 95 (convertito nella L. 07.08.2012, n. 135);
  • non aver stipulato contratti di lavoro subordinato o autonomo o comunque attribuito incarichi a ex dipendenti pubblici in violazione del divieto previsto dall’art. 53 co. 16-ter del D. Lgs. 165/2021.

 

Agevolazione

Il contributo camerale sarà pari al 60% delle spese ammissibili da corrispondere alle singole imprese per un massimo di € 4.000, per le seguenti tipologie di spesa:

A) adeguamento della propria offerta turistica ad un elevato livello qualitativo e adozione del Marchio Ombrello regionale;

B) adeguamento dei siti aziendali per l’integrazione con i siti di promozione turistica regionale e nazionale.

Alle imprese in possesso del rating di legalità verrà riconosciuta una premialità di € 250,00 nel rispetto dei pertinenti massimali de minimis.

 

Spese ammissibili

Saranno ammesse a contributo unicamente le spese, al netto di IVA, sostenute a partire dalla data di pubblicazione del presente bando e fino al 31/10/2024, relative a:

  • servizi di consulenza coerenti con le finalità del Bando e con gli ambiti di intervento. I servizi di consulenza non possono superare il 30% dell'importo totale dell'investimento;
  • acquisto di beni e servizi strumentali per la promozione e comunicazione di proposte e offerte innovative e di livello qualitativo in linea con il nuovo Brand System regionale;
  • spese relative all’acquisizione di competenze da parte del management e/o del personale, regolarmente assunto, in tema di promozione, comunicazione, marketing digitale e social media management, tenuti da enti/organismi accreditati per la formazione in tali ambiti.
  • acquisto di beni e servizi strumentali all’adeguamento del sito web aziendale e/o la creazione di programmi e servizi informatici in grado di garantire gli standard di interoperabilità necessari all’integrazione con siti e portali di promozione regionali e nazionali e di favorire l'integrazione fra servizi ricettivi ed extra-ricettivi.

 

Presentazione della domanda

Le domande potranno essere inviate dalle ore 10:00 del 22/01/2024 alle ore 18:00 del 31/03/2024.

Le domande ammissibili verranno finanziate fino all’esaurimento dei fondi stanziati